Trova subito ciò di cui hai bisogno! Bastano pochi click!

Il Distretto Intercomunale Diffuso

logo-didI Comuni di Piadena, Tornata, Calvatone, Drizzona, Isola Dovarese, Ca’ Andrea, Torre de’ Picenardi, Pessina Cremonese, immersi nella pianura padana, tra la sponda destra dell’affluente del Po e la vecchia via Postumia, hanno voluto riunirsi in un “Distretto diffuso del Commercio”.

Non troppo distante da Cremona, Mantova e Parma quest’area, ormai da tempo, ha rinunciato a puntare esclusivamente sulla vocazione agricola. Siamo convinti che il commercio e il terziario possano rappresentare  un settore in grado di essere volano dell’economia locale e strumento efficace di marketing territoriale. Con questa convinzione, imprese, amministrazioni, associazioni e realtà locali hanno deciso di dare vita al Distretto.

Rappresenta, questo progetto un modo nuovo e moderno di rileggere in modo consapevole, attualizzandola, la propria identità. Punta a rafforzare il senso di appartenenza, a migliorare i servizi così da incidere positivamente sulla qualità della vita e a promuovere il territorio. I comuni del distretto si caratterizzano per l’addensamento di esercizi commerciali anche integrati con altri settori economici e per la connessione con punti di rilevanza culturali e turistici, con una buona accessibilità, attenti alla mobilità sostenibile, capaci di riqualificare il tessuto urbano attraverso l’arredo, le aree verdi, la segnaletica ma anche la sicurezza, la pulizia, l’offerta integrata di servizi. I Distretti, dunque, sanno dunque coagulare, riunire sotto un unico cartello interessi che apparentemente nel passato sono stati divisi o contrapposti, per far funzionare un’offerta di territorio in tutte le sue articolazioni.

AREA-DISTRETTO

“Tra Oglio e Postumia”, dunque, è uno strumento importante per riportare la gente nei centri storici laddove sussistono, e insistono, le attività commerciale. Così facendo è chiaro che invertiremo – non del tutto, non è facile, non è possibile, il mondo va avanti, ci sono esigenze anche di tipo diverso – anche quella tendenza, che si sta progressivamente affermando di spostare la gente dai centri di socialità tradizionali a nuovi poli (come ad esempio i grandi centri commerciali). Chi arriva nel Distretto non solo trova soddisfazione di tutte le proprie esigenze ma riesce anche a catturare un poco dell’identità dei luoghi e della gente che li abita. Si sente, nei nostri comuni il cuore pulsante delle comunità, siano esse medie o piccole.

“Tra Oglio e Postumia” con questo richiamo ad una storia che affonda le sue radici nella notte dei tempi, rappresenta la nostra vita,  prima che la nostra economia. E’ una scommessa che, tutti insieme, vogliamo e dobbiamo vincere perché sostenere questo progetto significa credere in noi stessi, nel nostro territorio nel nostro futuro.